Rapporto di Impatto

“StarSand” di Tommaso Rubechi.
“Lontani da luci, strade, lampioni e città. Immersi nel deserto, senza Wi-Fi e senza linea. Isolati. Persi sotto milioni di stelle.”

Benvenuti all’interno del nostro Rapporto di Impatto.

Negli ultimi anni abbiamo digitalizzato il Rapporto non solo per rendere più interattiva la consultazione dei dati, fornendone una versione costantemente aggiornata, ma anche e soprattutto per ridurre il consumo di carta.

La copertina di quest’anno raffigura un uomo solitario immerso nel deserto del Wadi Rum, perso sotto un cielo notturno splendente di costellazioni. Questa immagine evoca la quiete e la serenità della natura, sottolineando al contempo la vastità dell’universo e il nostro ruolo come piccoli punti al suo interno. In questo contesto immenso, la distanza dalla frenesia moderna ci invita a riflettere sull’importanza di ritrovare una connessione profonda con noi stessi, coltivare il benessere mentale e riscoprire la calma e l’armonia con l’ambiente circostante. Ci induce inoltre a promuovere la pace in un mondo sempre più complesso, suggerendo quanto sia fondamentale ritrovare significato di fronte alla grandiosità del cosmo.

Attraverso questo Rapporto, condividiamo il nostro impegno per la sostenibilità, un concetto che esemplifica l’importanza della cooperazione e della comprensione reciproca. Il rispetto per l’ambiente e la società, mediante la consapevolezza dei propri impatti, e la promozione della pace globale rimangono principi fondamentali, ricordandoci la loro importanza nel costruire una società più equa per tutti.

Grazie per il tempo che dedicherete alla lettura del nostro Rapporto di Impatto. Ci auguriamo che le informazioni contenute al suo interno vi aiutino a comprendere meglio l’impegno di Italpreziosi verso la trasparenza e la nostra visione per un mondo più equo e responsabile.

Riproduci video

LETTERA AI PARTNERS

Carissimi collaboratori,

Il 2023 è stato un anno caratterizzato da una serie di eventi che hanno amplificato l’instabilità globale. Nuovi conflitti si sono uniti a quelli già in corso, mentre si sono registrati rallentamenti nella crescita del PIL mondiale.
Il settore manifatturiero globale ha subito una contrazione a causa del cambiamento dei consumi verso i servizi, del declino dell’industria
europea e degli impatti climatici. Il mercato dell’oro è stato influenzato dalle tensioni geopolitiche, dalle crisi finanziarie, dall’aumento del debito globale, dalla deglobalizzazione del commercio e dalla de-dollarizzazione.
L’incertezza economica è stata accentuata dal rallentamento dell’economia cinese e dai rischi legati a fallimenti di fondi come quello di Evergrande e potenziali crisi bancarie. Le banche centrali hanno aumentato gli acquisti di oro per proteggere le loro riserve, nonostante la domanda globale di lingotti sia diminuita. In questo scenario instabile, l’oro ha mantenuto il suo ruolo di rifugio sicuro, preferito rispetto alle criptovalute.

È proprio in questo scenario complesso che desideriamo riaffermare il nostro impegno verso la sostenibilità e la trasparenza. Crediamo fermamente che condividere in modo aperto e responsabile le nostre pratiche sostenibili, e la gestione dei nostri impatti, attraverso il nostro Report, sia cruciale per ispirare azioni positive e promuovere la collaborazione nel settore. Questo è particolarmente significativo alla luce del recente aggiornamento della direttiva CSRD, che estende l’ambito della rendicontazione sulla sostenibilità, contribuendo così a migliorare la trasparenza lungo tutta la catena di fornitura.

Per Italpreziosi il 2023 è stato un anno di grande dinamismo, durante il quale abbiamo raggiunto traguardi significativi e ottenuto importanti riconoscimenti. Tra questi, è con grande orgoglio che annunciamo la nostra trasformazione in Società Benefit, un passo che riflette i valori fondamentali della nostra azienda: perseguire non solo obiettivi di profitto, ma anche finalità di beneficio comune, operando con responsabilità verso l’ambiente, la società e le comunità. Inoltre, abbiamo superato con successo il processo di valutazione per ottenere la certificazione B Corp, entrando così a far parte di un movimento globale che sta rivoluzionando il concetto di business.

Nel corso del 2023, abbiamo ricevuto riconoscimenti prestigiosi che hanno testimoniato il nostro impegno per le performance sostenibili. Siamo stati inclusi tra le prime 100 aziende italiane grazie al premio Sustainability Award 2023, promosso da Kon Group in collaborazione con ELITE. In aggiunta, siamo stati onorati del premio di Leader della Sostenibilità 2023, ideato da Il Sole24ore e Statista, che celebra le aziende italiane più attive nel campo della sostenibilità.

In linea con la nostra visione di sostenibilità, abbiamo mantenuto l’uguaglianza di genere al centro delle nostre politiche e azioni, sostenendo attivamente l’empowerment femminile e promuovendo la parità di genere. Abbiamo organizzato panel di discussione come “Women driving Sustainability in Mining” e “Women’s Empowerment Principles (WEPs)” durante eventi di settore importanti come OroArezzo e Vicenzaoro 2023. Siamo inoltre lieti di aver ottenuto la certificazione sulla parità di genere nel corso dell’anno. Nel corso del 2023, abbiamo compiuto significativi passi avanti migliorando la rendicontazione delle nostre emissioni di carbonio e conseguendo la certificazione ISO 14064. Questo importante passo ci ha permesso di acquisire una chiara comprensione dei nostri reali impatti, avviando così un percorso strutturato di riduzione delle emissioni basato su obiettivi a medio e lungo termine, attualmente in fase di definizione e per poi passare alla validazione da parte di SBTi (Science Based Targets initiative).
Contemporaneamente alle sfide correlate al cambiamento climatico, riconosciamo il valore cruciale della biodiversità per la salute del nostro pianeta. Per questo motivo, stiamo attivamente sviluppando la nostra Nature Roadmap, seguendo le linee guida del Taskforce on Nature-related Financial Disclosures (TNFD), a cui siamo uniti come membri nel 2023. Questo impegno si traduce nella progressiva integrazione della biodiversità nelle nostre decisioni aziendali, con l’obiettivo di promuovere un equilibrio il più armonioso possibile tra le nostre attività e l’ambiente naturale.

Il nostro impegno per la sostenibilità si estende anche a tutta la filiera:
siamo fermamente convinti che l’educazione e la formazione siano cruciali.
Promuovere la consapevolezza sulle tematiche di sostenibilità tra le nostre controparti è un fondamentale prerequisito per un progresso nel
lungo termine. A questo scopo, abbiamo continuato a potenziare il nostro portale dedicato alle controparti (Chain of Information) e a intensificare le nostre collaborazioni con organizzazioni e associazioni internazionali, inclusa la partnership consolidata con Fairmined e planetGOLD, e, recentemente,
anche con IRMA (Initiative For Responsible Mining Assurance). Tali iniziative coinvolgono anche importanti organizzazioni internazionali
come le Nazioni Unite e l’OCSE, oltre a controparti provenienti dai settori pubblico e privato e organizzazioni non governative.

Internamente, abbiamo continuato a investire nella formazione del nostro personale su temi cruciali come la due diligence, salute e sicurezza e i principi di sostenibilità, promuovendo così una cultura aziendale improntata sulla consapevolezza e responsabilità sociale e ambientale. Abbiamo altresì incoraggiato attivamente i nostri dipendenti a ridurre il proprio impatto ambientale attraverso iniziative come il concorso interno “Campione della Sostenibilità”, periodicamente aggiornato per incentivare la partecipazione e l’innovazione.

La nostra dedizione e impegno nel garantire la massima soddisfazione dei clienti ci hanno permesso di ottenere nel 2023 la prestigiosa certificazione
ISO 9001, una testimonianza del nostro costante impegno per la qualità e l’efficienza dei processi interni.

Un sentito ringraziamento a tutti coloro che, con dedizione e determinazione, hanno partecipato a questo nostro viaggio verso la sostenibilità.
Crediamo che, nel nostro piccolo, possiamo insieme contribuire alla crescita economica e al miglioramento del benessere della società. Crediamo che un percorso capace di integrare economia, ambiente e comunità possa costituire le fondamenta di una nuova cultura, in cui la nostra azienda si distingua per valorizzare responsabilità, sostenibilità, innovazione e trasparenza, e contribuisca attivamente a promuovere la consapevolezza e l’azione responsabile verso i propri impatti. Infine, vorrei esprimere un ringraziamento speciale ai dipendenti, al team e a tutti i collaboratori che credono nella nostra visione e missione aziendale, e che ogni giorno rendono possibile la realizzazione del mio sogno di contribuire a costruire un mondo migliore.
Grazie di cuore a tutti voi,

Ho sempre immaginato di far sì profitto, però con etica, dignità, morale e tanta energia

Ivana Ciabatti
Presidente del CdA di Italpreziosi

Sostenibilità

secondo la nostra CEO, Ivana Ciabatti

“Ho fatto, da sempre, del percorso sostenibile e del capitalismo umanistico la guida del mio cammino di imprenditrice. Con il nostro percorso sostenibile vogliamo promuovere un futuro più equo ed armonioso, rispettoso dell’ambiente, delle risorse del pianeta, della dignità umana valorizzando l’educazione, la sensibilizzazione con un’attenzione particolare ad un incremento della formazione. Credo che la sostenibilità sia un patto sociale con le generazioni future in quanto con questo cammino, nel nostro piccolo, vogliamo soddisfare i bisogni della generazione presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di far fronte ai propri bisogni. La sostenibilità, nel nostro settore in particolare, è un percorso complesso e serve molta determinazione e coraggio per trovare nuove soluzioni.

Parlare di oro etico, come già detto altre volte, rappresenta per me un argomento molto caro e vorrei ricordare che tramite GoldLake IP, già nel 2008, siamo stati tra i primi al mondo ad affrontare questi temi e soprattutto a metterli in pratica con una tracciabilità totale dell’oro dall’estrazione al gioiello finito. L’etica rappresenta un modo di agire, un fare concreto nella realtà quotidiana, e mi rendo conto che l’etica è una parola spesso usata a sproposito perché è molto più facile pronunciarla che metterla in pratica.

La mia visione di “capitalismo umano” con al centro l’uomo, dando allo stesso dignità economica e morale. Nel contempo cerco di promuovere queste pratiche affinché più persone ne vengano a conoscenza. Poniamo sempre la persona al centro del nostro lavoro garantendo l’eccellenza dei servizi che offriamo ai nostri clienti e fornitori, mantenendo un’attenzione particolare al dialogo con le comunità in cui siamo presenti, consapevoli che il vero valore del nostro lavoro risiede nel livello di miglioramento della qualità di vita che riusciamo portare a loro.

Il nostro impegno

Per oltre 39 anni la nostra missione è stata quella di essere un punto di riferimento per i nostri stakeholder all’interno della catena di approvvigionamento di metalli preziosi, offrendo eccellenza, qualità, sicurezza, innovazione e affidabilità.

Per i nostri stakeholder intendiamo: dipendenti, comunità locali, clienti, fornitori, istituzioni, soci, organizzazioni, società, associazioni e concorrenti. Vogliamo continuare a creare valore con prodotti e servizi di altissima qualità e affidabilità, con l’obiettivo di contribuire a una migliore industria dei metalli preziosi, per tutti. Difatti, per noi è importante valorizzare ogni parte della catena di approvvigionamento, dal minatore, al fornitore, alle nostre persone, fino al cliente finale, e non solo: per noi anche l’ambiente, la biodiversità, l’acqua e il clima rappresentano attori fondamentali e devono essere preservati e valorizzati non solo per noi, ma soprattutto per le future generazioni.

Per questo, lavoriamo giorno per giorno per continuare ad essere un’azienda di riferimento nel commercio, recupero e raffinazione dei metalli preziosi, rafforzando la nostra posizione e la competitività internazionale attraverso processi di integrazione, cooperazione e acquisizione. La sinergia con i nostri stakeholder è e sarà fondamentale per avanzare nella nostra agenda sostenibile.

I nostri standard e le nostre policy sono in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, sui Sustainable Development Goals (SDGs), che da sempre caratterizzano la nostra attività, ed oggi più che mai. Dialoghiamo e collaboriamo con le nostre controparti per condividere e valorizzare gli standard che volontariamente seguiamo e che. siamo convinti possano cambiare l’andamento dell’industria rendendola ancor più responsabile. Ciò sarà possibile solo attraverso una sincera collaborazione e una trasparente informazione, che permetteranno l’incremento di pratiche migliori.

Per noi il Rapporto di Sostenibilità rappresenta lo strumento attraverso il quale comunicare ai nostri stakeholder i risultati del nostro percorso di sostenibilità. Il nostro Rapporto di Sostenibilità si basa sul Global Reporting Initiative (GRI), versione Core, ed è in linea con il Global Compact delle Nazioni Unite e gli SDGs. I riferimenti ai GRI Standards sono riportati nella tabella finale GRI Content Index.

THE SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS

OBIETTIVI GLOBALI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

L’agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, presentata a settembre 2015, identifica i 17 Sustainable Development Goals (SDGs) che rappresentano obiettivi comuni di sviluppo sostenibile sulle complesse sfide sociali attuali e costituiscono riferimento per le attività dell’ISPRA.

1

L’impresa

2

Sostenibilità

3

Governance per la sostenibilità

4

Valorizzazione dei nostri collaboratori e del personale

5

Tutela dell’ambiente in cui viviamo e operiamo

6

Trasparenza e sostenibilità

7

Obiettivi 2020 – 2025

8

Riferimenti GRI

9

Bilancio finanziario