06

Trasparenza e sostenibilità nella nostra filiera

Per Italpreziosi responsible sourcing significa garantire tracciabilità e trasparenza, elementi fondamentali per il nostro business.
Le rigorose procedure interne di due diligence assicurano un controllo continuo della catena di approvvigionamento dei metalli preziosi.
Oltre a seguire le principali regolamentazioni internazionali e nazionali, Italpreziosi aderisce a standard volontari, dimostrati attraverso le proprie certificazioni. Queste certificazioni sono rilasciate da associazioni che rappresentano un importante tavolo di confronto per affrontare i temi cruciali che riguardano l’intera filiera dei metalli preziosi, dalla loro estrazione fino al loro impiego nei prodotti finiti.
Tracciabilità e trasparenza sono elementi fondamentali per il nostro business
Gli standard volontari di riferimento hanno origine da:
  • Chain of Custody (CoC) e code of practice (CoP) del Responsible Jewellery Council (RJC)
  • Responsible guidances for precious metals del London Bullion Market Association (LBMA)
  • Due diligence guidance for responsible supply chain of minerals from conflict affected and high risk areas dell’OCSE
  • The World Gold Council “conflict-free gold standard”
  • Craft code di alliance for responsible mining (ARM)
Siamo membri di:

Responsible jewellery council

L’associazione raggruppa oltre 1400 aziende del mondo che rappresentano l’intera filiera dell’oro, dalle miniere ai grandi produttori di gioielli come Cartier, Bulgari, Tiffany ecc., di cui Ivana Ciabatti è stato anche membro del Board of Directors. Nel 2013 Italpreziosi ha ricevuto la certificazione Code of Practices (CoP) e la certificazione “Provenance Claim” e nel 2017 la certificazione Chain of Custody (CoC).

London bullion market association

l 1° settembre 2008, Italpreziosi è diventato Associate Member della LBMA. Dal 2018 è raffineria certificata «Good Delivery». Nel mondo sono certificate solamente circa 70 raffinerie. L’associazione definisce gli standard di produzione di barre di oro, promuovendo le migliori pratiche commerciali. LBMA rappresenta lo standard di riferimento dei mercati mondiali dei metalli preziosi OTC.

La solida struttura manageriale è stata pensata per poter rispondere ai più alti standard di conformità per le legislazioni regolamentazioni nazionali ed internazionali, nonché gli standard che seguiamo volontariamente. L’obiettivo è quello di lavorare proattivamente per la creazione di una filiera più sostenibile, responsabile ed equa verso ogni singolo attore che ne fa parte.
Condizioni di lavoro eque, proibizione del lavoro minorile, parità di genere, il rispetto dei diritti umani e dell’impatto sull’ambiente sono basi fondanti dei nostri processi di due diligence, espresse nelle nostre policy. Le nostre policy quindi rappresentano un documento fondamentale per ogni relazione commerciale, e richiediamo ad ogni controparte la firma delle stesse, affinché si impegnino moralmente a portare avanti i nostri stessi valori per il rispetto dell’ambiente, i diritti umani, le comunità.
Ogni stakeholder deve quindi lavorare attivamente in linea con le nostre policy. Il nostro stesso personale è costantemente aggiornato sulle procedure interne di compliance, che sono progressive e hanno l’obiettivo di migliorare continuamente in linea con gli standard del settore. La collaborazione tra i vari reparti viene costantemente valorizzata come strumento fondamentale per garantire un monitoraggio continuo ad ogni controparte potenziale e già attiva. Costante è anche la nostra sensibilizzazione verso ogni nostra controparte nell’aderire ed applicare gli stessi standard da noi seguiti, per contribuire alla creazione di maggior consapevolezza delle possibilità che abbiamo per migliorare concretamente la nostra filiera.
Responsible Jewllery Council
LBMA

CATENA DI INFORMAZIONE

Avanguardia, digitalizzazione e attivismo sostenibile Catena di Informazione è il sito internet che abbiamo creato per i nostri fornitori, affinché possano accedere a contenuti relativi a standard e regolamentazioni per noi fondamentali, specificatamente:
  • Due Diligence Guideline for Supply Chain in High Risk Areas dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE)
  • I Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite
  • LBMA Due Diligence Toolkit
  • Sustainability Reporting: l’importanza di comunicare con trasparenza
  • Minamata Convention
In ogni singola pagina abbiamo inserito contenuti multimediali e spiegazioni chiare cercando di guidare le nostre controparti ad implementare quelle che per noi sono fondamentali standard in maniera semplice e dando la nostra disponibilità e supporto nell’implementazione stessa.

L’Impresa ha quindi deciso di investire appieno le nostre risorse interne per supportare attivamente la creazione di una filiera più sostenibile basata sui principi di collaborazione e trasparenza.

Impegno per lo sviluppo di un processo di due diligence con focus su parità di genere
Parità di genere nella filiera
Nel 2020 abbiamo firmato “OECD Stakeholder Statement on Implementing Gender-Responsive Due Diligence and ensuring the human rights of women in Mineral Supply Chains”, attraverso Women’s Rights and Mining (WRM).
L’obiettivo è quello di creare più sensibilizzazione sul tema della parità di genere attraverso:
  • La richiesta di informazioni relative alle donne (numero e ruolo) all’interno delle imprese con cui lavoriamo
  • La partecipazione di gruppi di lavoro e progetti sviluppati nella filiera che prevedono anche il supporto di minatrici di piccole comunità, in partenariato con attori del settore pubblico e privato
  • La sensibilizzazione del tema attraverso campagne e iniziative di formazione e informazione nella filiera
Partecipazione a progetti sostenibili
Ci impegniamo a promuovere business sostenibili ed etici che permettano la creazione di un mercato più inclusivo per tutti e nel rispetto dell’ambiente dove operano.
Per questo siamo attivi in associazioni e organizzazioni per migliorare la sostenibilità nell’industria dei metalli preziosi e per ridurre gli impatti ambientali, sociali e sanitari.
Per noi, approccio sostenibile significa che ci preoccupiamo di chi, di dove e di come questo materiale viene prodotto. Perché ogni singolo attore è importante nella filiera.
Planetgold

Dal 2019 siamo entrati a far parte del Program Advisory Group (PAG) del progetto di planetGold. Il progetto coinvolge multi-stakeholder, tra cui organizzazioni internazionali quali OCSE, UNDP, UNEP, UNIDO, associazioni specializzate, settore privato e pubblico, governi e autorità. Il progetto interessa otto paesi con un’alta percentuale di minatori artigianali che in molti casi per disinformazione e mancato supporto, processano l’oro con prodotti chimici estremamente pericolosi per la loro salute e per l’ambiente che li circonda, ovvero il mercurio. In linea con la Convenzione di Minamata, il progetto ha l’obiettivo di formare e aiutare queste comunità a evitare l’uso del mercurio, sostituendolo con tecniche migliori. Inoltre verranno supportati anche processi di formalizzazione, che permetteranno di accedere al mercato legale e migliorare le proprie condizioni di vita.